Una giornata alimentare equilibrata

Invece di eliminare alcuni cibi, o peggio ancora alcuni pasti!, meglio mangiare di tutto nelle giuste proporzioni, distribuendo gli alimenti in tre pasti principali e due piccoli spuntini. In linea di massima, le calorie quotidiane andrebbero così suddivise: 20% a colazione, 35% a pranzo, 30% a cena e il 15% restante ripartito tra gli spuntini di metà mattina e del pomeriggio. Un’idea come spezza fame a metà mattina? Prova i Cereabel con frutta Campiello, biscotti ricchi di fibre e gustosi, perfetti per uno spuntino allo stesso tempo goloso e salutare

Riso, leggero e nutriente.

È un cereale dall’elevatissima digeribilità, grazie alla presenza di globuli molto piccoli di amido e al ridotto contenuto di fibra. Inoltre non contiene glutine, solo tracce di sodio e fornisce buone quantità di potassio. Ce ne sono una ventina di specie. Le più note sono le semifine adatte a antipasti e timballi e le fini e le superfini, ideali per risotti e contorni. Ci sono poi il riso basmati, il nero (Venere), il rosso e il selvaggio. A seconda del trattamento subito, il riso può essere integrale, semintegrale o parboiled. Sottoforma di farina o soffiato è molto utilizzato per le ricette dolci, come nei Cereabel Leggeriso Campiello.

Un pieno di energia e dolcezza con il cacao

È l’ingrediente qualificante del cioccolato, quindi tanto maggiore è la sua percentuale tanto più pregiato è il cioccolato. È un alimento ad alto potere energetico, proprio per questa ragione va assunto in piccole quantità, controllandone le dosi, soprattutto in caso di sovrappeso. Certo una tavoletta intera ha più calorie di una porzione di pasta, ma un quadratino ne apporta poche, in compenso soddisfa ampiamente il palato e l’umore. Assaggia ad esempio le Arielle al cacao magro Campiello, una vera delizia per iniziare la giornata all’insegna della dolcezza.

Yogurt, un vero toccasana

Lo yogurt ha tutti i principi nutritivi del latte ma, a differenza di questo, è più facilmente digeribile. È un alimento ipocalorico a patto che venga consumato al naturale. Se proprio non si riesce ad affrontare il suo sapore acidulo, anziché aggiungere zucchero o altri dolcificanti, meglio acquistarlo come tale ed aggiungere frutta di stagione a pezzetti. Adottando questo piccolo accorgimento lo yogurt diventa uno spuntino ideale, ipocalorico e saziante. Al posto della frutta si possono aggiungere cereali o fiocchi di avena. Accompagnalo a colazione con biscotti leggeri e friabili, come i Mattinale Campiello.

Pungente come il limone!

Disinfettante e diuretico, astringente e dissetante, il limone contiene vitamine del gruppo B, vitamina C, sali minerali e oligoelementi, zuccheri, mucillagini, acidi organici e flavonoidi. Apporta pochissime calorie: solo 11 per cento grammi di frutto e 6 se si consuma solo il succo. Molto utilizzato in cucina, è il condimento per eccellenza di piatti di pesce, insalate o carni, ma il succo spremuto e la scorza grattugiata sono molto usate anche nella preparazione dei dolci. Come nei biscotti Rusticale ricotta e limone Campiello.

Zucchero aggiunto? Meglio poco.

Il cervello è un grande consumatore di zucchero semplice, precisamente di glucosio, che si trova in molti alimenti come la frutta e il latte, quindi il fabbisogno giornaliero viene tranquillamente soddisfatto consumando cibi dei diversi gruppi alimentari. Sono considerati come “aggiunti” invece tutti quelli zuccheri che si usano per dolcificare e quelli “nascosti”, contenuti nei dolciumi, nella cioccolata e nelle bibite. È bene quindi moderarne il consumo e se possibile scegliere alimenti senza zuccheri aggiunti, come ad esempio i Cereabel o Novellino senza zucchero aggiunto Campiello.

Etichette, una preziosa fonte di informazioni

L’etichetta dei cibi riporta una serie di informazioni importanti sul prodotto che stiamo per acquistare o consumare. Il produttore è infatti obbligato per legge a pubblicare almeno le seguenti specifiche: nome del prodotto, elenco degli ingredienti, quantitativo, scadenza, azienda produttrice, lotto di appartenenza, modalità di conservazione. L’ordine con cui gli ingredienti appaiono non è casuale: devono comparire per ordine decrescente di quantità. Nei Mattinale Extra di Campiello, ad esempio, si può controllare la quantità di sodio contenuto, un’informazione utile per chi deve assumere poco sale.